Bici da Corsa come scegliere la sella giusta

Uno dei tre punti di contatto fondamentali per la giusta, e più performante posizione in bici, è la sella. L’appoggio corretto delle ossa ischiatiche, insieme a pedali e zona ulnare delle mani, sono il fulcro di ogni buona indagine biomeccanica.

Sia che vogliamo parlare ai ciclisti uomini sia che ci rivolgiamo alle donne il questi ultimi anni il mondo del ciclismo è stato protagonista di una vera e propria rivoluzione in questo settore. Le  soluzioni tecniche e tecnologiche hanno portato parecchie novità, e allontanato concetto ormai obsoleti. Per quanto riguarda la scelta della sella abbiamo assistito all’introduzione di strumenti di rilevazione delle misure antropometriche che consentono di trovare la sella ideale.

In generale i sistemi che consentono la scelta della sella ideale cominciano tutti dalla misurazione della distanza tra le ossa ischiatiche. Si tratta delle punte del bacino che fanno da appoggio al peso del corpo quando ci sediamo su una sedia ma anche sulla nostra bici da corsa.

La distanza tra queste due ossa varia naturalmente in ognuno di noi e questo comporta la scelta di una sella diversa in termini di larghezza. Infatti, tra le due tuberosità ischiatiche sono poste anche le parti molli del nostro corpo che non devono cadere in sofferenza per un’inutile schiacciamento.

Stiamo naturalmente facendo un discorso generale, uomo donna, anche se viste le diverse caratteristiche anatomiche si tratterà, inutile dirlo, di selle differenti.

Idmatch BikeLab

Selle Italia ha elaborato in collaborazione con ErgoPower un sistema di rilevamento altamente tecnologico e di facile utilizzo. Creatore di tutto ciò il team guidato da Luca Bartoli, CEO di Ergoview . Il metodo non utilizza nessun marker infatti, il criterio è in grado di riconoscere automaticamente i punti di giunzione delle articolazioni, gli angoli di movimento e le velocità angolari. Il simulatore, totalmente automatizzato, in questo modo di autoaggiusta in tempo reale. Idmatch Bike Lab propone una scansione 3D molto precisa, che rende immediata e specifica la connessione tra il software e la smartbike. Un database di oltre 300 brand e 10.000 prodotti permette quindi la scelta di un telaio e di una sella ideali. Senza dubbio “user friendly”, immediato e graficamente chiaro con il QRRS (Quick Realease Replacemenr System) che permette di sostituire sella e manubrio in modo rapido. idmatch BikeLab è un sistema che si compone di accessori in grado di fornire anche la giusta posizione.

 

Prologo  My Own

Si tratta del sistema elaborato da Prologo che si sviluppa in 4 passaggi. Prima viene chiesto di selezionare il livello di esperienza (amatoriale o esperto) in quanto la pedalata di un pro è sicuramente diversa da chi si dedica al ciclismo in modo saltuario. Successivamente, viene domandata la disciplina e se si è donna. Viene poi fatta la misura delle ossa ischiali, e per prendere la misura Prologo ha creato la “My Own Station” un largo sgabello con un cuscinetto in gel dove sedersi impugnando le maniglie laterali. In questo modo le nostre tuberosità ischiatiche lasceranno un calco. Viene poi misurata la nostra flessibilità lombare attraverso un inclinometro digitale quando saremo in posizione flessa sulla MyOwn Station. Segue il calcolo della BMI che è dato in modo automatico dal software My Own inserendo peso e altezza. Un dato importante per capire la pressione che il nostro corpo esercita sulla sella. A questo punto il sistema è in grado di consigliare la sella ideale che Prologo propone in generale proponendo selle che variano in larghezza da 134mm a 143mm. A questo proposito, per la donna, anche su www.womanlovesports.com un’interessante analisi delle selle Prologo specifiche per donna.

Scientia è il metodo di Selle Royal che si compone di 2 passaggi. Il primo valuta lo stile di guida a seconda della nostra inclinazione sul manubrio. Atletico, 45°, moderato, 60°, rilassato, 90°, in seguito va misurata la distanza tra le due tuberosità ischiatiche. Scientia propone quindi 3 range di misure che corrispondono a delle selle. La small ha una distanza inferiorea 11 cm, la medium tra 11 cm e 13 cm e infine, la large superiore ai 13 cm. L’algoritmo elaborato da Selle Royal è in grado quindi di consigliare la sella ideale tra le 9 scelte dall’azienda che rientrano in Scientia.

Infine Selle San Marco ha recentemente migliorato, dal punto di vista della comunicazione, il suo MyPerfectSeddle. Il sistema del brand agisce attraverso il suo configuratore online DiMa SELECTOR. attraverso il quale l’utente può selezionare 4 caratteristiche fisiche tra cui il genere, la struttura, endomorfo, mesomorfo ed ectomorfo, la flessibilità da bassa al alta e infine se il bacino è antiverso o retroverso. Tutto questo non è sicuramente molto semplice infatti, non si tratta di concetti immediati per tutti e quindi per ovviare a ciò presso i rivenditori di Selle San Marco è disponibile un nuovo idmatch Smart Caliper.. Si tratta di uno strumento scientifico  che consente di individuare in 30” la tipologia e taglia della sella ideale grazie a 3 semplici  misurazioni antropomorfiche: misurazione della distanza intertrocanterica, misurazione del diametro delle cosce, misurazione della rotazione del bacino.

 

A ognuno quindi la sua sella… basta trovare quella giusta su Deporvillage

Marta Villa

 

Summary
Bici da Corsa come scegliere la sella giusta
Article Name
Bici da Corsa come scegliere la sella giusta
Description
Uno dei tre punti di contatto fondamentali per la giusta, e più performante posizione in bici, è la sella.
Author
Publisher Name
Deporvillage Magazine
Publisher Logo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here