COME IMPUGNARE IL MANUBRIO IN BICI DA CORSA PARTE 3: MANI IN PRESA BASSA

Le mani in presa bassa sono ciò di cui parleremo nell’ultimo dei tre post dove siamo andati a descrivere le varie opzioni di impugnatura del manubrio.

Ricordiamo le tre differenti impugnature e i relativi link per leggere le varie descrizioni.

– con le mani sui comandi;

– con le mani sulla parte alta del manubrio;

– con le mani in presa bassa, sulla curva del manubrio stesso.

Vediamo quindi quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle mani in presa bassa, per capire effettivamente quando doverla utilizzare ed affrontare le sue criticità.

MANI IN PRESA BASSA

Partiamo col dire che è l’impugnatura più aggressiva, ed anche la più sicura.

Certamente meno confortevole rispetto alle altre due, permette di fare più forza sul manubrio, migliorando l’aerodinamica e garantendo il controllo ottimale del mezzo in ogni situazione. Inoltre, cosa non da poco, in questa posizione si avranno sempre i freni a portata di mano e la frenata sarà più potente perché si sfrutterà tutta la leva del freno.

Proprio per questo è l’impugnatura da consigliare in tutte le fasi più concitate di gara o allenamento:

  • tratti ad alta velocità percorsi in gruppo 
  • volate
  • discese a tutta
  • scatti salita

Insomma, è senza ombra di dubbio la posizione migliore, se non fosse per la difficoltà di mantenerla per molto tempo a causa della sua scomodità.
Con questa impugnatura la schiena si avvicina al tubo orizzontale, quasi a diventare parallela al terreno, e l’angolo di pedalata dell’anca si chiude: il risultato sarà una cervicale che soffre maggiormente.

Per ovviare a questo problema è necessaria una buona preparazione atletica generale, una certa flessibilità, e una messa in sella perfetta.

A onor del vero, c’è da dire che bici e componenti moderni aiutano parecchio in questo senso: sia i manubri che i telai di nuova concezione permettono di raggiungere la piega con maggiore facilità.

Se invece, a causa magari delle vostre dita corte, fate fatica a raggiungere la leva del freno con le mani sulla parte bassa del manubrio, sappiate che è possibile intervenire sulla posizione delle leve stesse in maniera da avvicinarle alla piega.

IN SINTESI

La posizione con le mani in presa bassa si può utilizzare:

– In tutti i momenti più concitati: discesa impegnativa, sprint, alte velocità in gruppo

Tutti i prodotti per il Ciclismo li trovi su Deporvillage

Stefano Francescutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *