Come pulire le scarpe da running in 10 mosse

Pulire le scarpe da running è innanzitutto un’operazione che crea ordine nella vostra attività sportiva.
Dopodiché vuol dire avere rispetto per quello che è il vostro indumento più importante, quello con cui si forma davvero un rapporto di simbiosi.

Di certo fa parte di una manutenzione straordinaria e che non è necessario compiere quotidianamente, questo sia ben chiaro, ma è molto più utile di quanto si possa pensare.

I VANTAGGI

I vantaggi del pulire ogni tanto le proprie scarpe sono numerosi.

Igiene.

L’aspetto in assoluto più importante. Si tratta infatti non solo di togliere lo sporco, ma soprattutto di igienizzare. Sapete quanti batteri si formano all’interno di una scarpa da corsa con il sudore, con il caldo estivo, e a contatto con il terreno? E avete presente come i batteri, in quella condizione di umido e caldo, possano andare avanti a proliferare?

Una scarpa pulita e igienizzata non avrà cattivi odori, e durerà anche di più, perché eviterà di deteriorarsi internamente.

Rimozione dello sporco esterno.

Fango e polvere deteriorano la suola, è certo, ma anche la tomaia risente della presenza della sporcizia: la pelle e la microfibra si induriscono, non traspirano, e rendono la scarpa più rigida.

L’estetica.

Le scarpe sono anche un oggetto estetico e ci piace abbinarle all’ultimo modello di calza, che è in tinta con il guanto, e il windstopper. Ci piace essere sempre impeccabili…E possiamo rovinare tutto con una scarpa sporca?

Il tempo necessario è di circa 10 minuti di lavoro, più quello richiesto dall’asciugatura all’aria.

L’ATTREZZATURA NECESSARIA:

  • Bacinella con acqua
  • Disinfettante liquido
  • Straccio
  • Spazzola

PULIRE LE SCARPE: I 10 STEP

  1. In presenza di fango batterle fra di loro come se batteste le mani. Il fango secco si staccherà.
  2. Rimuovere la soletta ed eventualmente anche i lacci
  3. Immergere le scarpe, le solette e i lacci in una bacinella ricolma di acqua tiepida a cui aggiungere un po’ di detersivo non aggressivo (ce ne sono anche di specifici per le scarpe da running)
  4. Strofinare la tomaia, la soletta e la suola con una spazzola con setole non troppo dure. Evitare accuratamente di metterle in lavatrice: la temperatura potrebbe danneggiare gli incollaggi e le cuciture
  5. Rimuovere eventuali detriti dalle scolpiture della suola
  6. Risciacquare con acqua tiepida fino a rimuovere tutto il detergente
  7. Strizzare un po’ la tomaia per accelerare il processo di asciugamento
  8. Mettere le scarpe ad asciugare lontano da fonti di calore dirette (radiatori, phon ecc.) che potrebbero danneggiare e alterare le colle usate per unire tomaia e suola oltre ad alterare la forma della scarpa (in estate non ci sono problemi, in inverno sappiate che ci vorranno un paio di giorni per riavere le scarpe asciutte e utilizzabili. Eventualmente inserire della carta di giornale o carta assorbente all’interno della scarpa bagnata per assorbire meglio l’umidità)
  9. Ricomporre le scarpe
  10. Indossarle, allacciarle, e via di corsa!

Per tutti I prodotti da running c’è Deporvillage

Stefano Francescutti

 

Summary
Come pulire le scarpe da running
Article Name
Come pulire le scarpe da running
Description
Pulire le scarpe da running è innanzitutto un’operazione che crea ordine nella vostra attività sportiva.
Author
Publisher Name
Deporvillage Magazine
Publisher Logo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here