Raddoppia il fatturato rispetto al 2019 gestendo oltre 1,4 milioni di ordini.

L’e-commerce sportivo leader in Spagna, Deporvillage, ha culminato l’anno del suo decimo anniversario superando ogni aspettativa. La società di Manresa ha saputo rispondere efficacemente all’aumento della domanda dei clienti e ha chiuso l’anno con oltre 120 milioni di euro di fatturato, superiore del 60% rispetto alle previsioni e in crescita del 106% rispetto al 2019.

“Abbiamo superato tutte le previsioni, poiché ci aspettavamo di chiudere il 2020 a circa 75 milioni. Nel secondo trimestre dell’anno abbiamo rilevato il boom delle vendite di prodotti online e abbiamo avuto la sensazione che lo avremmo raggiunto e che avremmo potuto addirittura superarlo”, afferma Xavier Pladellorens, fondatore e CEO di Deporvillage. Questa rapida crescita ha messo alla prova tutti i livelli dell’azienda, che nel 2020 ha implementato una nuova linea di preparazione degli ordini più agile ed efficiente; e ha rafforzato il suo team per raggiungere uno staff di oltre 100 persone. Per Angel Corcuera, co-fondatore e CPO di Deporvillage,“l’aumento delle vendite e del successo si spiega anche con il fatto che siamo stati in grado di rispondere alla domanda dei clienti ottenendo scorte di prodotti divenuti strategici, come nel caso dei rulli da ciclismo, che, con quasi 20.000 unità vendute, hanno presentato costanti interruzioni di stock durante tutto il secondo semestre dell’anno, essendo uno dei prodotti più richiesti dai clienti e dai negozi di ciclismo”.

Nel complesso, il 2020 è stato un anno di boom per l’e-commerce, poiché la pandemia ha accelerato la crescita delle vendite online e ha costretto molti consumatori a fare acquisti online per la prima volta. Inoltre, il settore sportivo è stato uno dei grandi beneficiari del lockdown, poiché la chiusura dei centri sportivi e l’obbligo di restare a casa ha fatto sì che molte persone abbiano iniziato a praticare sport in casa, per i quali hanno bisogno di materiale di allenamento. Con le prime aperture e autorizzazioni per la pratica di sport all’aria aperta, il settore è stato ancora una volta uno dei beneficiari, in quanto molte persone si sono lanciate nel ciclismo e nella corsa, due delle categorie in cui Deporvillage era già leader.

Con oltre 80.000 prodotti e più di 500 marchi di alto livello, Deporvillage chiude il 2020 con oltre 1,5 milioni di clienti in tutto il mondo, consolidando la sua posizione di leader nell’Europa meridionale, soprattutto nei settori ciclismo, outdoor e corsa. I loro siti web (disponibili in 6 lingue) sono riusciti a superare i 9 milioni di visite al mese e hanno servito una media di 4.000 ordini al giorno, tutti inviati in confezioni riciclabili al 100%. Quest’anno è anche da notare che l’e-commerce sportivo è stato il rivenditore ufficiale dei prodotti su licenza del Tour de France, oltre a promuovere la vendita di biciclette nel suo catalogo e a realizzare un’officina meccanica che permette la spedizione di biciclette adattate al cliente.

Per il 2021, Pladellorens e Corcuera sono fiduciosi di continuare a migliorare e ad attrarre nuovi clienti. “Abbiamo l’obiettivo di continuare a offrire i migliori prodotti, oltre ad aumentare l’offerta rafforzandoci come partner chiave per i marchi sportivi“, dice Corcuera. Da parte sua, Pladellorens conferma che“nel 2021 vogliamo puntare anche sullo sviluppo dei nostri marchi, come dimostra l’ingresso nel mondo professionale di Finisseur con la sponsorizzazione del team Burgos-BH Continental Professional “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *