Distanziamento, prova le ciaspole!

La parola d’ordine in questi anni strani è distanziamento sociale. Gli appassionati della montagna la conoscevano molto bene anche prima dell’emergenza sanitaria. Nelle loro montagne e nei percorsi isolati hanno sempre trovato la pace. L’outdoor in generale e discipline quali escursionismo, ciaspolate e scialpinismo, sono destinate a crescere e ad attirare sempre più persone. Da una parte gli sportivi finora impegnati in attività indoor e dall’altra neofiti che in mancanza di altri passatempi potrebbero optare per attività all’aria aperta.

LE CIASPOLE

Le ciaspole sono un mezzo per arrivare in posti incontaminati, irraggiungibili quando vi è molta neve. É un modo rilassato e silenzioso di godersi la montagna in inverno lontano da stazioni sciistiche e dal caos. I sentieri da percorrere possono essere su pendii nevosi, nei boschi, sulle piste o a fondovalle, battuti oppure ancora coperti di neve fresca e possono raggiungere rifugi immersi nelle montagne o cime isolate.

Le ciaspole sono in plastica rigida resistente al freddo, permettono di galleggiare sulla neve fresca senza sprofondare evitando di bagnare il piede.

Sopra la ciaspola si agganciano gli scarponcini su una superficie basculante che viene lasciata attaccata o meno alla ciaspola in base a dove ci si trova: per esempio rimarrà fisso al al tallone se si devono affrontare le discese più ripide o i traversi più impegnativi. Altrimenti durante i tratti meno impegnativi o nelle salite si lascia il tallone libero; nelle salite, per ridurre la fatica dei polpacci, è anche possibile fissare l’alzatacco, che accorcia l’escursione della caviglia. Sotto la ciaspola invece vi sono i ramponi in acciaio che garantiscono la presa anche sulla neve più dura.

BENEFICI

L’escursionismo con le ciaspole è un’attività dai tanti benefici sia a livello fisico che mentale.

Si tratta di uno sport ad alto consumo calorico (si bruciano il 25% di calorie in più rispetto a una semplice camminata), adatto a modificare la costituzione corporea. Ovviamente l’intensità e la possibilità di bruciare calorie cambiano in base al tipo di percorso scelto: un terreno piano e compatto, uno con neve fresca o su un terreno collinare. Camminare con le ciaspole fa bene al cuore, modella i quadricipiti e i muscoli obliqui dell’anca e, grazie all’utilizzo dei bastoncini, lavorano anche spalle, busto e tricipiti.

Ciaspolare è un modo per staccare dalla routine quotidiana, immergersi nel silenzio e dedicarsi del tempo prezioso in posti totalmente tranquilli.

Per quanto riguarda la durata, l’ideale è effettuare almeno 40-50 minuti di esercizio.

ABBIGLIAMENTO

Anche se le temperature sono molto basse, ciaspolare comporta un buon dispendio energetico, e dopo qualche minuto il corpo inevitabilmente si riscalda. Per cui il consiglio è quello di vestirsi a strati: una t-shirt in tessuto tecnico a maniche lunghe, un pile, un guscio impermeabile e antivento e dei pantaloni lunghi da escursionismo. Consigliate delle calze da trekking alte fin sopra la caviglia. Importante coprire le estremità quali mani e testa. Sono essenziali guanti e cappello o fascia. Nello zaino è bene portare con sé un cambio per la parte superiore del corpo.

SICUREZZA: ARTVA, SONDA, PALA

In montagna è bene stare molto attenti con o senza ciaspole e quindi valutare le condizioni della neve e del meteo prima di partire. Meglio portare con sé l’attrezzatura di sicurezza in caso di valanghe: artva, sonda e pala, kit che in alcune regioni d’Italia è obbligatorio (in Lombardia per esempio). L’Artva è un dispositivo elettronico che trasmette un segnale radio e
permettere, in caso di necessità, di localizzare la persona sepolta da una
valanga in tempi ridotti. La sonda serve per “sondare” nella massa di
neve dove può trovarsi il travolto che verrà dissepolto con l’ausilio di
una pala.

Chiunque si avventuri fuori dalle piste dovrebbe munirsi di questa attrezzatura e ricevere qualche indicazione sul suo utilizzo da un esperto. Per il trasporto esistono anche zaini con scomparti di facile accesso appositi per ogni oggetto di questo kit.

Per tutti i tuoi sport c’è Deporvillage

Karen Pozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *