DOLORE AI PIEDI IN BICI: CAUSE E SOLUZIONI

Il dolore ai piedi in bici è uno dei problemi più fastidiosi e più diffusi tra noi ciclisti. Alcune volte può essere così lancinante da creare vere e proprie patologie e da costringerci a stop forzati. In questo post proviamo ad analizzare le motivazioni e a capire cosa fare per poter risolvere questi problemi.

Ovviamente non vogliamo sostituirci al parere dei medici e, anzi, consigliamo sempre un consulto in caso che i problemi persistano.

DOLORE ALLA PIANTA DEL PIEDE

Il dolore alla pianta del piede è assolutamente il problema più diffuso. Si manifesta insieme alle sensazioni di intorpedimento e calore. Vediamo quali possono essere le motivazioni.

Il piede si gonfia durante le pedalate, soprattutto nei mesi più caldi. La scarpa stretta impedisce al piede di espandersi, generando una compressione su vasi sanguigni e nervi. Risultato? Dolore.
Quando parliamo di scarpa stretta non intendiamo solo di lunghezza, anzi. Spesso il problema è dovuto semplicemente alla forma non adatta.

Per risolvere questo problema si può provare ad allentare la chiusura, oppure si può provare a mettere la scarpa “in forma”. I calzolai hanno tutti gli strumenti per farlo e spesso un leggero allargamento può bastare.

Leggi anche come scegliere le scarpe da bici.

Nel caso in cui la scarpa sia nuova, diamole un po’ di tempo per prendere la forma nel nostro piede. Un filo di pazienza non guasta.

  • Plantare non adeguato alla forma del piede

I piedi hanno forme differenti.
Un arco plantare ridotto è sinonimo di “piede piatto”, uno molto curvato di “piede cavo”. Nel mezzo, ci sta un mondo.

La soletta è la chiave per risolvere questo problema.

Certe volte può essere necessario il supporto di un podologo per avere una soletta personalizzata. Altre volte può essere sufficiente acquistarne una specifica in ortopedia.

Alcune aziende propongono plantari specifici, pensati per piedi con arco longitudinale più o meno accentuato. Altre, come capita con gli scarponi da sci, offrono solette da riscaldare che in questa maniera prendono la forma specifica del piede.

  • Suola rigida

Ricordiamoci che non sempre la scarpa più costosa (e quindi più rigida) è quella adatta al nostro piede e al nostro utilizzo. Una suola di carbonio molto rigida è sicuramente performante ma a lungo andare, nelle uscite di più ore, può risultare meno confortevole.

  • Errata posizione della tacchetta

Raramente una tacchetta può provocare dolore al piede. Solitamente porta a dolori articolari. Ma in alcuni casi, se posizionata in corrispondenza di un nervo, in fase di spinta può essere causa di dolore. L’aiuto di un biomeccanico sicuramente aiuta.
Ricordiamoci che la tacchetta deve comunque posizionarsi in quella linea immaginaria tra il primo e il quinto metatarso.

DOLORE ESTERNO

Il dolore esterno, oltre l’ultimo dito del piede, è un altro dei problemi che possono capitare a noi ciclisti.

Le cause sono sostanzialmente due:

  1. Scarpe con pianta stretta

Una pianta della scarpa troppo stretta può generare un punto di pressione proprio in corrispondenza della quinta testa metatarsale.
Il problema non si può far altro che prevenire, scegliendo una scarpa dalla giusta conformazione.

  1. Tacchetta posizionata troppo all’interno

Capita che qualcuno posizioni la tacchetta troppo all’interno, per varie cause. In questa maniera la pressione verrà scaricata molto all’esterno e potrà provocare dolore.

In questo caso è meglio scegliere pedali con assi più lunghi, tipo Shimano e Speedplay, giusto per fare due esempi che tutti conosciamo.

DOLORE AL TENDINE D’ACHILLE

Il dolore al tendine di Achille è il meno frequente ma comunque doloroso.

Le cause sono da ricercare nelle scarpe o in un errato posizionamento in sella.

  • Scarpe grandi o di forma non adatta

Una scarpa troppo grande non permette la giusta ritenzione del piede, e così facendo ad ogni colpo di pedale il piede stesso si muove su e giù, sfregando ed infiammando il tendine.

Non c’è alternativa: bisogna fare la giusta scelta in fase di acquisto, altre soluzioni non esistono.

  • Altezza della sella

Se la sella è troppo bassa potreste pedalare con i talloni bassi, se invece è troppo alta, sarete costretti ad allungare troppo piede e caviglie. In entrambi i casi, il tendine potrà infiammarsi.

Un biomeccanico saprà aiutarvi.

VARIE ED EVENTUALI

Personalmente c’è poi un’altra situazione che mi ha portato ad avere grossi dolori al piede e che vorrei condividere con voi. Se avete dolore alle dita e alla parte anteriore del piede, attenzione, potrebbe essere una infiammazione al nervo sciatico, e il problema stava nella schiena.

Come ho scritto all’inizio: il parare del medico è fondamentale!

Per tutti i prodotti da ciclismo c’è Deporvillage

Stefano Francescutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *