GRAN CANARIA IN BICICLETTA

Le isole Canarie è oramai conclamato che siano il paradiso per noi ciclisti. L’anno scorso siamo stati a Tenerife e vi abbiamo dato qualche consiglio su come affrontare il Teide.

Oggi invece siamo di ritorno da una settimana a Gran Canaria, e proveremo a raccontarvi la nostra esperienza, così che possiate capire se è effettivamente il posto adatto per voi.

GRAN CANARIA: L’ISOLA

Gran Canaria è una delle Isole Canarie, di origine vulcanica, terza isola per dimensione e seconda più popolata dell’arcipelago (dopo Tenerife). Tocca la sua altezza massima di 1956 metri slm con il  Morro de la Agujereada, ma la sua montagna più famosa è il Pico de las Nieves.

La sua forma rotonda, con un diametro di circa 50 km, fa si che sia facilmente visitabile in lungo e in largo con dei minimi spostamenti.

GRAN CANARIA: IL CLIMA

Il clima è sicuramente la caratteristica migliore di Gran Canaria. Le estati sono ovviamente molto calde di giorno e comunque piacevoli in serata, ma è d’inverno che mostra il suo lato migliore: giornate a 23/24 gradi e nottate intorno ai 15. Per intenderci: a gennaio si pedala in pantaloncino e manica corta, e si indossa un windstopper solo per le discese più lunghe e ombreggiate.

La parte nord dell’isola è più fredda di qualche grado e spesso ci si può imbattere in giornate piovose e uggiose, e per questo è anche la zona più verde e rigogliosa. La parte sud, al contrario, è praticamente sempre soleggiata e calda, e quindi più arida.

L’unica costante per tutta l’isola è il vento: soffia praticamente ovunque, e si fa sentire! Tuttavia la parte più ventosa è quella a sud/est, con venti da nord/est: non a caso è il paradiso dei windsurfer…

GRAN CANARIA: GLI ITINERARI

Sicuramente non si può fare a meno di arrivare almeno una volta al Pico de las Nieves. La montagna si trova proprio a centro isola, e la si può raggiungere attraverso diverse strade a seconda da dove vogliate partire.

A pochi chilometri dal Pico, è d’obbligo un passaggio al Bar Casa Melo: ritrovo di tutti i ciclisti per un panino o anche solo per un caffè.

La zona più spettacolare dell’isola è sicuramente quella che da sud/ovest ti porta a nord e più precisamente fino ad Agaete e il Faro de Sardina. Salite discretamente lunghe e abbastanza impegnative e, soprattutto nell’ultima parte, una fantastica strada che costeggia l’Oceano a mezza costa. Credetemi: la vista, con il sole che ti tramonta in faccia, è davvero incantevole.

Altro itinerario consigliato è il giro dell’isola: oltre duecento chilometri e circa 3000m di dislivello. Ricordatevi di farlo in senso orario, in maniera da avere il vento a favore nella parte da est a sud…altrimenti, fidatevi, diventa un incubo!

GRAN CANARIA: DOVE ALLOGGIARE

È difficile consigliarvi un posto fisso in cui alloggiare. I professionisti, che ovviamente vanno per allenarsi, prediligono la parte sud-est proprio a causa del clima sempre bello e soleggiato. Maspalomas e Anfi sono le zone più gettonate. Però, a dirla tutta, quella è anche la zona più turistica, e quindi meno caratteristica dell’isola.

Una buona idea può essere quella di spostarsi, e stare qualche giorno a sud e qualche giorno a nord.

GRAN CANARIA: CONSIGLI

  • Ricordate che non ci sono fontanelle per l’acqua sull’isola. Quindi partire attrezzati, anche se è facile attraversare paesini e trovare bar e supermercati.
  • C’è un traghetto che in poco meno di un’ora vi porta da Gran Canaria a Tenerife…avete mai pensato di pedalare su entrambe? Oggi il Pico e domani il Teide? Non male eh…

Vi immagino già, all’ora del tramonto, quando ancora in bib e jersey entrerete in un bar sull’oceano e chiederete: “Una cerveza, por favor”.

Per tutti i prodotti per praticare il tuo sport preferito c’è Deporvillage

Stefano Francescutti

Summary
Gran Canaria in Bicicletta
Article Name
Gran Canaria in Bicicletta
Description
Oggi invece siamo di ritorno da una settimana a Gran Canaria, e proveremo a raccontarvi la nostra esperienza, così che possiate capire se è effettivamente il posto adatto per voi.
Author
Publisher Name
Deporvillage Magazine
Publisher Logo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here