Lavare il casco da ciclista. Come si fa?

Uno degli accessori a cui di solito si presta meno attenzione e che richiede più attenzione è il casco. Un elemento che, oltre a proteggerci in caso di impatto sulla testa, è a contatto permanente con il sudore della nostra pelle. Ciò rende necessario un lavaggio regolare se, oltre a mantenere una certa igiene, vogliamo prolungarne la durata.

L’area di contatto

Le parti del casco che sono a diretto contatto con la nostra pelle sono la zona delle imbottiture interne, la sua struttura di regolazione posteriore o occipitale e, naturalmente, le cinghie di supporto che circondano il nostro viso e il collo.
Sono le parti che normalmente richiedono la massima cura e pulizia, in quanto tendono a deteriorarsi nel tempo e ad accumulare umidità e sali rilasciati dal sudore.

Non è un indumento

È chiaro che, anche se ha bisogno di essere lavato, non possiamo trattare un casco da bicicletta come se fosse un semplice maglione. La sua struttura contiene elementi in plastica. Diversi conglomerati e persino elementi incollati tra loro, come nel caso della superficie esterna e della struttura del guscio o della matrice, aderiscono all’interno dello stampo stesso in cui il contenitore viene prodotto, in quello che viene chiamato concetto o tecnologia “In Mold”.
Queste circostanze ci costringono ad adattare il processo di lavaggio quando vogliamo mantenere pulito il nostro casco, oltre a prendere alcune precauzioni per farlo nel modo meno aggressivo possibile per la sua struttura.
Vediamo come si fa.

Pulire delicatamente la superficie

Se l’uscita è stata fangosa e bagnata, molto probabilmente arriverete a casa con la superficie del casco sporca. Di solito si tratta di una struttura in plastica, in finitura opaca o laccata a seconda del modello, ma in ogni caso richiede un lavaggio delicato per non graffiarsi.
Il modo migliore per farlo è pulire la superficie, compresa la visiera che in molti casi è rimovibile, con una spugna morbida inumidita con acqua calda e sapone, facendo scorrere la spugna senza applicare molta forza contro la superficie.

Cinghie, lavare più energicamente

A causa della loro superficie ruvida, le cinghie sono l’elemento del casco dove la maggior parte dello sporco tende ad accumularsi. Per questo motivo, questa zona dovrà essere strofinata con una spugna o una spazzola se si vuole ottenere una pulizia totale. Applicare acqua calda e sapone con ph neutro.

I cuscinetti in lavatrice, ma con attenzione

Se si è estremamente prudenti, è anche possibile lavare i cuscinetti interni con una spugna. Tuttavia, poiché sono pratici, possono essere puliti in lavatrice senza problemi, utilizzando un programma di lavaggio con acqua ad una temperatura mai superiore a 30ºC e saponi neutri.

Asciugatura all’aria, sempre

Una volta che abbiamo lavato elementi come la superficie, ma anche le imbottiture o le cinghie, dobbiamo sempre procedere all’asciugatura manuale del casco. Non farlo mai con un’asciugatrice o esponendolo direttamente al sole, in quanto le alte temperature possono influire sull’estetica e, soprattutto, sulla solidità e sulla resistenza della struttura.
Il modo migliore per farlo è quello di asciugare le diverse parti del casco con un panno morbido e asciutto. Se lo farai, prolungherà la vita utile del casco.

Summary
Lavare il casco da ciclista. Come si fa?
Article Name
Lavare il casco da ciclista. Come si fa?
Description
Uno degli accessori a cui di solito si presta meno attenzione e che richiede più attenzione è il casco. Un elemento che, oltre a proteggerci in caso di impatto sulla testa, è a contatto permanente con il sudore della nostra pelle. Ciò rende necessario un lavaggio regolare se, oltre a mantenere una certa igiene, vogliamo prolungarne la durata.
Author
Publisher Name
Deporvillage Magazine
Publisher Logo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here