Manutenzione dei freni a disco. Falla tu stesso/a

Ci sono elementi per la sicurezza più importanti dei freni della bicicletta? Ovviamente, no. Per questo motivo, è essenziale mantenere sempre i freni della bicicletta in perfette condizioni. Non è affatto complicato, basta fare attenzione e avere alcune conoscenze che vogliamo condividere con te in questo articolo. Fai attenzione e impara con Deporvillage a controllare i freni a disco della tua bicicletta, a fare una semplice manutenzione e a capire quando portare i freni in officina, se necessitano di riparazioni specifiche.

1. Tutto inizia con la revisione

I freni idraulici sono costituiti da varie parti e componenti montati sulla bicicletta. Ognuno di essi ha una funzione specifica ed è naturalmente soggetto a usura, ma anche a urti, incidenti o deformazioni. È importante controllare visivamente le condizioni di ciascuna di queste parti come primo passo nella manutenzione del sistema di freni. 

2. Controlla le leve

È necessario assicurarsi che non ci siano parti allentate nel movimento delle leve, che potrebbero causare rotture e persino la perdita della sensibilità di frenata. E non meno importante, assicurati che non ci siano perdite di liquido, facilmente rilevabili nelle zone intorno al tappo del serbatoio del liquido dei freni. Le perdite di liquido causano una perdita di potenza frenante e di sensibilità delle leve. Ricorda inoltre che devi sempre utilizzare il liquido per freni raccomandato dal produttore dei tuoi freni.

3. Controlla i cavi flessibili

È forse uno degli elementi che più trascuriamo del sistema di freni. Tuttavia, sono esposti a torsioni, al costante contatto o sfregamento con il telaio e possono impigliarsi con rami o vegetazione. Controlla che non siano rotti o eccessivamente piegati. Controlla anche che non ci siano perdite alle estremità, sia all’entrata, vicino alla leva, sia sull’uscita, verso la pinza del freno.

4. Controlla le pinze

Questo elemento è uno dei più importanti del sistema frenante, in quanto è il punto in cui avviene l’azione frenante meccanica del disco. La cosa più importante da fare è assicurarsi che non ci siano perdite di liquido. In questo caso, non solo si perderebbe potenza frenante, ma si contaminerebbero anche le pastiglie dei freni all’interno della pinza. Le pastiglie dei freni impregnate di liquido dei freni diventano inutilizzabili, perdono la potenza frenante e rendono inutilizzabile anche il disco del freno.

5. Controlla le pastiglie

Come già detto, la cosa più critica che può accadere alle pastiglie dei freni è che si contaminino una perdita di liquido. Un altro aspetto fondamentale è la verifica del loro livello di usura. Si raccomanda di sostituirle con altre nuove quando lo spessore è inferiore a 0,5 mm.

Ricorda inoltre di cambiare anche quando sostituisci il tuo freno a disco con uno nuovo.

6. Controlla i dischi

Per quanto riguarda i dischi, ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione se si desidera mantenerli sempre in perfette condizioni. In primo luogo, bisogna controllare che non siano deformati a causa delle alte temperature e dell’uso eccessivo. È facile da capire semplicemente osservando il profilo del disco. Anche il colore del disco può essere indicativo delle sue condizioni. Se ha perso colore o presenta diverse tonalità di colore, è possibile che si sia surriscaldato troppo e abbia perso le proprietà di trasferimento e ritenzione del calore. Si raccomanda di sostituire i dischi quando lo spessore è inferiore a 1,5 mm

Con questi “checkpoint” potrai effettuare un rapido controllo dei freni della bicicletta e rilevare eventuali usure, come l’usura dei dischi o delle pastiglie, anche a casa. La sostituzione del liquido dei freni o lo spurgo del circuito sono operazioni che si possono fare da soli, ma richiedono una certa conoscenza della meccanica e degli strumenti, per cui ti consigliamo di andare comunque in un’officina autorizzata.

A causa delle alte temperature, si raccomanda di cambiare il liquido dei freni una volta all’anno per i ciclisti amatoriali e due volte all’anno per i ciclisti di downhill, enduro o di qualsiasi disciplina di mountain bike.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *