Pirelli Pzero Velo 4S la nostra recensione per il grande ritorno di Pirelli nel ciclismo

Oggi abbiamo ricevuto per la nostra prova il nuovo copertoncino Pirelli Pzero Velo 4S che segna il ritorno del grande marchio nel ciclismo, marchio certamente sinonimo di “corsa” oramai impegnato costantemente su tutte la gare di automobilismo, dai rally alla F1.

Perché ritorno? Ovviamente raccontiamo una storia conosciuta da molti ma non da tutti. Pirelli fu infatti presente al primo Giro d’Italia e fu scelta da Fausto Coppi in Bianchi. E’ dal 1995 che il Brand aveva abbandonato il ciclismo, il ritorno di oggi ha avuto una storia molto lunga di test. Ci sono voluti ben due anni di Ricerca e Sviluppo prima che il nuovo pneumatico fosse pronto per il mercato.

Questi anni di ricerca hanno permesso di sviluppare una nuova molecola dal nome SmartNet Silica™ a base di silice, una molecola che ha nella sua particolare forma “a Bastoncino” il suo principale punto di forza.

Questa forma consente infatti una tendenza alla disposizione delle molecole più ordinata, posizionandole in senso longitudinale.

Questo posizionamento delle molecole rende lo pneumatico molto più scorrevole diminuendo il calore che si genera al rotolamento. L’ordinata disposizione inoltre crea un reticolo di struttura molto più stabile favorendo il bilanciamento dello pneumatico ed anche la resistenza alle forature.

Il modello Pirelli Pzero Velo 4S in particolare è indicato per quattro stagioni, ideale anche in condizione di bagnato e scarsa aderenza. Come si può vedere dalle immagini la scolpitura è asimmetrica e profonda, a forma di fulmine con una profondità progressiva che favorisce l’espulsione dell’acqua all’esterno del punto di appoggio.

pirelli pzero velo 4s

La mescola degli pneumatici viene creata da uno stabilimento Pirelli in Romania mentre la costruzione avviene in Francia (da cui la scritta sullo pneumatico) made in France, la pressione suggerita è da 6 a 7,7 bar per questo modello. Nella nostra prova abbiamo usato la pressione di 7 bar. Stiamo provando la versione 25 dal peso di 220gr. Abbiamo scelto questo modello perché ci consente quel punto di sicurezza in più nel caso dovessimo affrontare situazione di pioggia o temporali di fine estate.

La cosa che a prima vista ci ha davvero stupiti è il packaging! Sembra assomigliare ad un prodotto Apple, curatissimo con all’interno stampate le istruzioni per il montaggio. La gomma all’interno della confezione è legata da un piccolo gadget, un braccialetto di gomma che riporta le insegne del prodotto e del brand. Ovviamente vittime del marketing che lo siamo infilati subito.

Le impressioni sono ottime sia per la tenuta di curva sia per l’assorbimento delle asperità del terreno, anche sul pavè le sensazioni di confort permangono. Chiaramente è una gomma di fascia premium il Pirelli Pzero Velo 4S (prezzo ufficiale 42,20Eu) per cui ci aspettiamo che le prestazioni rimangano inalterate con l’uso, siamo circa a 600km percorsi di test e al momento non ci sono decadimenti nelle nostre sensazioni di performance della gomma.

Guarda anche gli altri prodotti Pirelli su Deporvillage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *