Qual è la lampada frontale migliore per le tue uscite serali?

Sono sempre più numerosi coloro che approfittano delle ore di scarsa luminosità per praticare il proprio sport preferito. Che sia per mancanza di tempo durante il giorno, per evitare le ore più calde della giornata o perché ci incamminiamo su lunghi percorsi che ci impongono di partire prima dell’alba o di arrivare a destinazione di notte, la lampada frontale è diventata importante per tutti gli sport, al di là del suo classico utilizzo durante le escursioni. Ma qual è la lampada frontale migliore per le tue uscite serali?

In questo articolo ti spieghiamo, insieme a Toni Bravo, specialista tecnico di Deporvillage, come scegliere la giusta la lampada frontale giusta che ti accompagnerà in quelle uscite con poca luce.

1. L’importanza della lampada frontale

Prima di entrare nel merito della questione, una nota: la lampada frontale dovrebbe essere uno degli articoli che non dovrebbe mai mancare nello zaino quando si esce a fare sport. Anche se si pianifica un’escursione di una giornata. Non sai mai se potresti averne bisogno e può tirarti fuori dai guai nel caso in cui l’escursione si prolunghi per qualsiasi motivo.

Detto questo, è chiaro che la lampada frontale è necessaria, ma quale tipo di frontale è meglio per te tra tutte quelle offerte sul mercato? Ci sono molti tipi di lampade frontali, con diverse caratteristiche che dipenderanno dall’uso che vorrai farne. 

Ecco i fattori che dovresti tenere in considerazione quando scegli la tua lampada frontale.

2. Il tipo di alimentazione

Considerando il tipo di alimentazione, dividiamo le lampade frontali in 2 categorie principali: lampade frontali a batteria e lampade frontali con pile. Scegliere l’una o l’altra dipenderà dall’uso che ne vogliamo fare. Ecco le caratteristiche principali:

Lampade frontali a batteria

Il principale vantaggio di indossare un lampada frontale a batteria è che la si può caricare tutte le volte che si vuole. Se sei una persona che usa spesso la lampada frontale o fai lunghe corse notturne, è sempre molto meglio questa opzione rispetto alle pile. Queste lampade tendono a pesare un po’ di più poiché incorporano la batteria, ma è anche vero che sono quelle con più lumen, un aspetto importante da prendere in considerazione se hai intenzione di uscire in bicicletta o a correre di sera. 

Lampada frontale con pile

Nell’altra categoria troviamo le lampade frontali che funzionano a pile. Sono una buona alternativa per le uscite sporadiche in cui non si ha bisogno di una luce molto intensa. Pesano un po’ meno e si possono cambiare le batterie nel caso in cui si esauriscano a metà uscita. Anche se tendono ad avere meno lumen, queste lampade frontali sono ottime per le escursioni notturne o per i terreni non troppo tecnici.

Infine, ricordiamo che ci sono lampade frontali che permettono entrambe le opzioni: hanno una batteria che può essere sostituita da pile nel caso in cui si esaurisca e non possa essere ricaricata. Queste lampade frontali sono una grande opzione per le escursioni di più giorni in cui non sappiamo se potremo ricaricare la batteria.

3. La qualità della luce

Abbiamo menzionato prima i lumen, ma cosa sono esattamente? È l’unità che ci permette di misurare il flusso luminoso di una fonte luminosità, cioè indica la quantità di luce che viene irradiata. Sapendo questo, dobbiamo anche sapere che più lumen ha la lampada frontale, più elevata sarà la quantità di luce di cui godremo. 

Ma quale tipo di lampada frontale è meglio, con più o meno lumen?

Dipende dall’uso che ne faremo. Se corri in montagna, su terreni tecnici o cerchi una lampada frontale che ti accompagni nelle tue uscite notturne in bicicletta, ti consigliamo di scegliere una lampada frontale con almeno 400 lumen. Inoltre, ora le lampade frontali incorporano diverse modalità di luce che consentono di scegliere tra maggiore o minore intensità a seconda delle esigenze del momento e per risparmiare energia.

Se, d’altra parte, stai cercando una lampada frontale per il trekking, brevi escursioni, un pernottamento in un rifugio o semplicemente un’emergenza, una lampada frontale con meno lumen sarà sufficiente.

4. Conclusioni

Anche se il tuo percorso è previsto per soltanto una giornata, un accessorio come una lampada frontale non dovrebbe mai mancare nel tuo zaino. Valuta le tue esigenze personali per fare la scelta giusta e decidere quale tipo di lampada frontale è meglio per te. E ricorda, qualsiasi tipo di lampada frontale tu scelga, porta sempre con te una o più pile o batteria di ricambio quando esci a correre, in bici o per un’escursione. Non saresti il primo a rimanere al buio nel bel mezzo del percorso!

Vuoi saperne di più? Non perderti questo e altri consigli sul nostro canale Youtube.

E per tutti i prodotti di outdoor, vai su Deporvillage.

Riassunto
Nome dell'articolo
Qual è la lampada frontale migliore per le tue uscite serali?
Descrizione
Qual è la lampada frontale migliore per le tue uscite serali? Sono sempre più numerosi coloro che approfittano delle ore di scarsa luminosità per praticare il proprio sport preferito. Che sia per mancanza di tempo durante il giorno, …
Autore
DeporVillage
Nome dell'editore
DeporVillage
Logo dell'editore
Qual è la lampada frontale migliore per le tue uscite serali?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.