Tornare a correre dopo il parto, dopo quanto è possibile.

Capita a tutte le runner. Quando partoriscono non vedono l’ora di tornare a correre, ma non tutte sanno che devono attendere del tempo. Quanto tempo bisogna aspettare, in che modo ricominciare e quali sono i rischi o i benefici, sono tutti dubbi che hanno le neo mamme appassionate di corsa e molte tornano a correre prima del previsto senza conoscerne i rischi. Infatti, la corsa nei primi mesi post partum fa addirittura male, generando delle conseguenze non proprio carine per la neo mamma. 

Il motivo principale risiede nel pavimento pelvico.

Cos’è il pavimento pelvico?

Questo termine sta ad indicare un gruppo di muscoli che hanno origine ed inserzione sulle porzioni anteriore, posteriore e laterale delle ossa pelviche e dell’osso sacro. Questi muscoli, come dice il termine stesso, creano un “pavimento” che supporta gli organipresenti nella pelvi: utero, vescica, retto e vagina.

Eventi come il parto, traumi, menopausa, intensa attività sportiva o semplice predisposizione,possono portare ad unadisfunzione e indebolimento del perineo,con conseguenze nel tempo quali: dolori lombari e pelvici, prolassi genitali e, tra i più comuni, incontinenza urinaria da sforzo. In particolare, durante la gravidanza, il pavimento pelvico devo sostenere un peso maggiore e durante il parto, soprattutto in caso di lacerazione o episotomia (taglio), subisce un danno.

La conseguenza più comune è appunto una piccolissima perdita di pipì,con tosse, starnuti, scale, salti, corsa ecc., ma può anche essere una sensazione di pesantezza o pressione.

Correre su un pavimento pelvico lasso, è sconsigliato in quanto, ad ogni salto, i tessuti verranno sollecitati ma non potranno rispondere adeguatamente per la poca tonicità e proprio in questo momento si verificherà l’incontinenza. Non esiste un tempo definito per questa attesa, è soggettivo, ma normalmente si parla di almeno 4-6 mesi.

Quindi la risposta alla domanda è: TORNA A CORRERE QUANDO IL TUO PAVIMENTO PELVICO STA BENE!

Per aiutare il pavimento a riprendere il suo tono, come ogni muscolo, va allenato. Esistono esercizi per questa finalità, ma se il problema persiste è meglio rivolgersi a un fisioterapista o osteopata.

Un altro motivo per il quale sarebbe meglio attendere un po’ prima di tornare a correre è che i muscoli di tutto il corpo e quelli coinvolti nell’atto della corsa, per quanto ci si alleni con costanza in gravidanza, hanno sicuramente perso un pò di tono. Iniziare a correre senza prima tonificarli vorrebbe dire rischiare di incorrere in infortuni, la struttura muscolare non sopporterebbe il carico e si sentirebbe prima la fatica. Inoltre non avendo una zona addominale forte, si rischierebbe di mantenere una postura sbagliata.

Mamme Runner, non abbiate fretta!

Per tutti i prodotti da running c’è Deporvillage

Karen Pozzi

 

Summary
Tornare a correre dopo il parto, dopo quanto è possibile.
Article Name
Tornare a correre dopo il parto, dopo quanto è possibile.
Description
Capita a tutte le runner. Quando partoriscono non vedono l’ora di tornare a correre, ma non tutte sanno che devono attendere del tempo.
Author
Publisher Name
Depovillage Magazine
Publisher Logo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here