Il tubolare Grifo pro da 33 millimetri è sicuramente la scelta polivalente per eccellenza se si vuole affrontare un’intera stagione di ciclocross al top proprio come fanno i professionisti.

In questo inizio di stagione ho avuto la possibilità di utilizzarli su diversi percorsi ed in condizioni atmosferiche estremamente diverse e non mi hanno mai deluso, basta adottare la pressione di esercizio corretta per ogni situazione.

SULL’ASCIUTTO

Per gare asciutte e veloci ho adottato pressioni di 2.3 bar al posteriore e 2.1 all’anteriore, con queste pressioni si riesce ad essere veloci ma al tempo stesso permettere al tubolare di copiare in maniera egregia il terreno senza rimbalzare e conseguentemente perdere energia ed aderenza in curva.

SUL BAGNATO

Per gare bagnate con percorsi molto tecnici invece sono sceso fino a pressioni di 1,4 bar all’anteriore e 1.6 al posteriore, ovviamente sulle contropendenze o nei punti più tecnici bisogna essere molto delicati per non scivolare ma a differenza di altre tipologie di tubolari i grifo da 33 sono molto progressivi nello scivolamento e di conseguenza diventano prevedibili permettendoci di accorgerci del pericolo e correggere la traiettoria.

Tubolare Challenge Grifo 33

É molto interessante il fatto che questi tubolari scaricano il fango in maniera molto efficiente e lasciano sempre il tassello libero di lavorare al meglio per avere un grip degno di nota in ogni situazione.

In conclusione è un prodotto che con la dovuta conoscenza può essere utilizzato da chi non ha coperture specifiche per ogni situazione durante tutto l’arco della stagione. Sono eccellenti sui terreni asciutti o con fango denso che tende ad incollarsi alla gomma ma anche sui terreni più impegnativi e scivolosi dove si comportano comunque in maniera ottimale.

Compra i prodotti del marchio Challenge su Deporvillage

Recensione di Paolo Bravini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here